– Hai mai considerato di essere un’entità programmata?
– Ma dai… che cosa fredda e meccanica!
– Fredda? Meccanica? Non direi proprio… Comunque, essere programmati implica due cose. Fondamentali.
– Quali?
– La prima è che, evidentemente, c’è un Programmatore, un Autore. E la seconda, è un fatto ancor più intrigante, che, per quanto mi riguarda, nessuno ha mai rilevato.
– E sarebbe?
– Se Qualcuno m’ha progettato, allora, necessariamente, deve aver costruito, insieme a me, anche tutto l’ambiente in cui io esisto e agisco. Proprio come un personaggio di un videogioco. Non potrebbe essere altrimenti. 

Entità e ambiente devono essere progettati e realizzati insieme…

Print Gallery Escher

Print Friendly, PDF & Email
Entità programmate